23 gennaio 2009

Un libro a forma di mostra



L'illustrazione può mantenere inviolata la propria identità all'interno di una mostra? Isolando e decontestualizzando le immagini non si rischia di rompere quel gioco narrativo che la sequenza delle pagine produce quando si sfoglia un libro illustrato? E ancora, l'illustrazione incorniciata e appesa a un chiodo va considerata alla stregua di un quadro dipinto?
Mi sono posto queste domande molto spesso non giungendo mai ad una risposta convincente, fino a quando, lo scorso autunno, ho ricevuto l'invito da Gianni Zauli per esporre, a Russi (Ra), una serie di miei lavori.
É doveroso aprire una piccola parentesi per spiegare che Russi è la città che ospita da quattordici anni il concorso/rassegna Libri mai mai visti e che Gianni è uno dei "vari cervelli associati" (VACA) che l'ha ideato. Questo concorso si prefigge di selezionare ogni anno i manufatti che, per forma, contenuti estetici e originalità, presentano le migliori rielaborazioni dell'oggetto libro.
Sono convinto che lo spirito che anima "Libri mai mai visti" abbia contribuito a rendere l'esposizione delle tavole tratte da Come un pesce nel diluvio, qualcosa di diverso da una mostra di illustrazioni.
In quell'occasione il libro di Mia Lecomte è nato per la seconda volta!
All'involucro della copertina si è sostituita la robusta volta del torrione; alle pagine illustrate, i pannelli in legno con incastonate le immagini; le parole sono migrate su svolazzanti biglietti appesi a nostalgici appigli, quasi a voler sottolineare la loro natura lirica ed incorporea.
In quei giorni, chi entrava nel torrione apriva un libro illustrato e visitando l'ambiente interno poteva sfogliare le sue pagine.
In quei giorni Russi ospitava l'ennesimo "libro mai mai visto", questa volta a forma di mostra!

6 commenti:

Alejandra ha detto...

Andrea!Caro friend!There are a much time that I dont know about you!However your works are wonderful!Kisses for you! and tell me what are you doing in this last year because I didnt see you more!

Andrea Rivola ha detto...

Hi Alejandra! I replied in your blog!
Bye
Andrea

Alejandra ha detto...

Andrea I had watched the book, and I had replied in my blog too, but I want to say you:that you are a great artist!The book is wonderful, it is very originally.I love your works!You have my admiration !
I answer your questions: my daughther is fine, she is a pretty and swetty girl, and she is growing up every day!She will 13th soon!
This past year I was learning to do "cartoons", or animated draws, (I dont know if I say well)
I finished the year, doing a little film with animation, like Cartoons, I was very happy because I can do that;when I return of my holidays, in two weeks, I will upload the film to youtube and you will can see it.Kissis for you friend!See you to the return

marco paci ha detto...

che dire, se non complimenti per il tuo blog... e un mea culpa per aver mancato la tua mostra di Russi. Cercherò di rifarmi con le tue prossime uscite!

Amelie ha detto...

Mannaggia che sono un pò lontana........umh, sarei proprio venuta!

Greta Bisandola ha detto...

Ho visto i tuoi lavori per la prima volta l'anno scorso in fiera del libro a Bologna...io ero li con il mio "book" e non ricordo quale casa editrice fosse ma davvero mi colpirono molto.
Da allora, quando vado in libreria ti cerco...
Complimenti!!!!!
Greta