25 giugno 2012

El flautista de Lima


Parola d'ordine: illustrare una ricetta!
Ed ecco far capolino nella mia mente il flash indesiderato dell'indecenza: l'immagine di Antonella Clerici e Benedetta Parodi che, corazzate dei consueti grembiulini dai rimandi ortofrutticoli, enumerano dosi e modalità per l'ottenimento di ottimi manicaretti con l'immancabile scuotimento di fianchi al ritmo frenetico di "Il coccodrillo come fa?" e "Le tagliatelle di nonna Pina"... si, proprio quelle di nonna Pina, pace all'anima sua!
Visionem horribilis!
Imputando alla canicola di queste giornate la défaillance creativa ho deciso finalmente di leggere la ricetta per scongiurare quegli spettri... la "carta bianca" concessami dall'editore fungeva da tranquillante.
Tacu Tacu, uhm... una ricetta peruviana... interessante... uhm, appetitosa!
Trattasi di frittelle ottenute da un impasto di fagioli e riso del giorno prima, arricchite da aglio e cipolla - nella sostanza un modo intelligente e goloso per utilizzare gli avanzi.
È nata così questa rivisitazione de "Il pifferaio di Hamelin" in cui la figura del pifferaio è stata sostituita da un Tacu Tacu con chullo e poncho peruviano mentre suona un flauto andino, la cui melodia incanta i borlotti e i chicchi di riso "del giorno prima" e li conduce in padella... spegnendo così definitivamente ogni loro speranza di farla franca!
Coccodrillo e nonna Pina scongiurati

(L'immagine apparirà all'interno del calendario Sinnos 2013)

2 commenti:

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ag ha detto...

adorabile piccolo flautista :)))